torre-squillace

Foto di Mauro Graziosi

 

La costa ionica salentina è caratterizzata da un cordone di torri costiere, originariamente pensate per difendere il territorio da attacchi di pirati o di altri popoli che, giunti dal mare, miravano a saccheggiare le popolazioni salentine, impossessandosi di ogni bene che la terra potesse offrire loro.

Le popolazioni autoctone necessitavano, pertanto, di difesa e per tale motivo si pensò di dar vita ad una serie di torrette di avvistamento che permettessero di accorgersi con sufficiente anticipo dell’arrivo del nemico, sì da consentire alla popolazione di preparare un attacco efficiente in tutela del proprio territorio.

A tutt’oggi il turista può beneficiare della vista di queste splendide costruzioni, alcune delle quali sono anche accessibili per una visita.

Ogni torre ha una propria storia da raccontare, sì che il suo visitatore possa incantarsi nel fantasticare sulle vicissitudini che si svolgevano al suo interno.

Tra le torri di maggior interesse spicca Torre Squillace.

Torre Squillace rappresenta una delle più belle torri di osservazione che la costa salentina possa offrire al suo visitatore.

La torre, risalente al XVII secolo, sorge a pochi metri dalla spiaggia, tra le località di Sant’Isidoro e Porto Cesareo. In un contesto naturalistico mozzafiato che incanta qualunque occhio, dal più superficiale al più esigente.

Purtroppo oggi la struttura versa in uno stato di evidente abbandono e degrado, che comporta un declassamento dell’edificio e ne mina anche la stabilità architettonica.

Tuttavia, nonostante il crollo della torretta di guardia che originariamente svettava sul tetto della torre e la nefasta azione posta in essere dagli agenti atmosferici all’esterno, all’interno la torre sembra ancora integra e intatta, pronta a raccontare le storie di uomini che nella struttura vi trovarono rifugio durante i lunghi periodi di appostamento per avvistare il nemico.

Ma il degrado della torre ha i minuti contati, anche perché gli abitanti dei luoghi limitrofi hanno più volte manifestato la volontà di veder rinascere Torre Squillace.

Forte è la sensibilizzazione dei cittadini che mirano ad ottenere al più presto una ristrutturazione della torre al fine di veder risplendere la struttura così da poterne godere in prima persona e permettere al turista di apprezzare un altro angolo di storia e di architettura del Salento.

Da un punto di vista architettonico la Torre presenta un basamento troncopiramidale a pianta quadrata, senza aperture. La parte superiore è caratterizzata da una cornice a beccatelli ornata da merli e da quattro piombatoie.

In un secondo momento la torre venne arricchita con una scala esterna in pietra. All’interno della torre si può osservare un pozzo e un ambiente con volte a botte, contenente anche un camino.